Crolli vertebrali.

Il crollo vertebrale può essere la conseguenza di un trauma a seguito di un incidente o di una caduta. Può essere provocato da un fattore di stress meccanico per un eccessivo sovrappeso o per sport estremi. Può essere la conseguenza anche di osteoporosi o chemioterapia, che indeboliscono il tessuto osseo, o essere determinato da localizzazione metastatica di alcuni tumori. Dopo la prima frattura vertebrale da compressione, il rischio di successive fratture aumenta di cinque volte. Dopo la seconda frattura il rischio aumenta di dodici volte e di settantacinque volte dopo due o più fratture.

Sintomi

I sintomi consistono nell’insorgenza acuta di dolore al rachide, associato a lievi o minimi traumi. Il dolore acuto può attenuarsi o cronicizzare e può rendere difficili o impossibili alcuni movimenti

Diagnosi

La diagnosi portata avanti attraverso indagini strumentali evidenzia la riduzione dell’altezza della vertebra, l’alterazione strutturale dello scheletro assiale, con associata protuberanza addominale. Le deformità e i dolori progrediscono e i pazienti diventano ancor più sedentari, con il risultato di un aumento della demineralizzazione della matrice ossea. La compressione addominale comporta una riduzione dell’appetito con scadimento delle condizioni generali, perdita della autonomia e conseguente peggioramento della qualità della vita.

Cura

La cura segue una terapia farmacologica, e se necessario procedure antalgiche mini invasive, come il blocco antalgico e la cifoplastica, o la vertebroplastica. In caso di lesione metastatica si procede con la radiofrequenza della metastasi ossea.

Modalità di accesso alle cure

Prenotazione

La modalità di accesso al Centro è quella tradizionale e cioè l’impegnativa redatta dal medico di medicina generale o da specialisti che prevedano l’indicazione per un trattamento di tipo algologico più complesso, con la dicitura “visita algologica” e “visita algologica per dolore oncologico” limitato ai pazienti con COD. 048”, previa prenotazione al Centro Unico di Prenotazione (C.U.P. 0984709025)

Prenotazione interna

La prenotazione interna è valida solo per i cicli di infiltrazioni ambulatoriali e per i pazienti seguiti presso l’ambulatorio dedicato al PDTA oncologico, per l’accesso al DH e per l’accesso al ricovero in regime ordinario previa preospedalizzazione.
L’Unità operativa complessa offre otto posti letto per ricoveri ordinari e due posti per day hospital. Nella UO di Cosenza sono presenti tre ambulatori, una sala per la diagnostica algologica, sala operatoria e l’infermeria, oltre agli studi medici e alla sala riunioni.
Ci si può rivolgere al Centro Unico di Prenotazione (CUP 0984709025)

Copyright © 2019 Terapia del dolore. Tutti i diritti riservati.
Centro Hub Regionale di Terapia del Dolore Presidio Ospedaliero "Mariano Santo" - Contrada da Muoio Piccolo, 87100 Cosenza (CS)

Centro di riferimento Regionale nel campo della Terapia del Dolore DCA 14.05.2015

Cookie policy | Privacy policy

design: cfweb